Motociclismo


Il Berghotel Franzenshöhe è chiuso, stiamo rinnovando!
Grazie per una stagione di successo, Karin & Team

In moto sul Passo dello Stelvio - il re dei passi

Il Passo dello Stelvio è uno dei luoghi più famosi per i motociclisti. Tecnicamente il passo più alto dell'Italia e il secondo più alto dell'Europa e come paesaggio un vero spettacolo. Curva dopo curva i motociclisti sotto la giacca sentono i brividi e devono stare attenti a non lasciarsi distrarre dal paesaggio stupendo del Parco Nazionale dello Stelvio, circondato dai enormi ghiacciai intorno all'Ortles. Un vero punto culminante di ogni vacanza in moto in Alto Adige.

Per ognuno che vuole godersi questo spettacolo della natura con calma, si consiglia di fare una sosta nel Berghotel Franzenshöhe, nel tornante 22, a metà strada per il Passo dello Stelvio: per un pranzo, un caffè oppure anche per una vacanza nelle montagne al Passo dello Stelvio in Alto Adige. La posizione dell'hotel sotto lo Stelvio è ideale per fare dei tour in moto in Lombardia e anche nella Svizzera.

Alcuni degli ospiti dell'hotel Franzenshöhe combinano la vacanza in moto con escursioni in montagna. In questo modo dopo una lunga giornata sulla moto possono rilassarsi in montagna facendo una camminata corroborante oppure andando in piscina e in sauna. L'hotel mette a disposizione un posto coperto per la moto, la possibilità di asciugare i vestiti bagnati e certamente tanta comodità nella Stube davanti la stufa calda.
 

Amanti delle macchine e auto d'epoca

L'altezza, la pendenza e le serpentine della strada dello Stelvio sono molto apprezzate dalle case automobilistiche per provare i loro ultimi modelli. Chi non vorrebbe provare la propria auto o la macchina d'epoca su questa strada?

È una sfida che può essere molto avvincente. Il panorama nel Parco Nazionale dello Stelvio è indescrivibile e sui tornanti si mette alla prova la propria tecnica di guida. Chi vuole godersi il paesaggio più a lungo può alloggiare all'hotel Franzenshöhe e intraprendere da qui numerosi itinerari nei dintorni.
 

Dati segnaletici della strada del Passo dello Stelvio


Costruita dal 1820 al 1825 sotto la direzione di Carlo Donegani
Lunghezza: 49,24 km
altezza: 2.757m
48 tornanti da Prato fino al Passo
34 tornanti dal Passo a Bormio

La strada oggi unisce tre valli delle Alpi centrali: la Val Venosta nel Alto Adige, la Val Monastero nel Cantone die Grigioni e la Valtellina nella Lombardia.
La strada è aperta da maggio a ottobre.

Selezione di tour in moto dalla Franzenshöhe


Tour di Livigno
Durata circa 4 ore (dipende dal traffico e dalle varianti scelte), distanza circa 140 km.

Livigno è un porto franco dove si può fare rifornimento di benzina e diesel a buon mercato. Si possono acquistare ad un prezzo conveniente anche sigarette, alcoolici, zucchero, cosmetici ed alcune apparecchiature elettroniche. Per chi va a Livigno per fare shopping è consigliabile passare dal Passo Stelvio e proseguire in direzione Bormio. Prima di arrivare a Bormio si gira per Livigno. Nel viaggio di ritorno si può raggiungere la Svizzera attraverso il Tunnel Munt la Schera proseguendo per il Passo del Forno (Ofenpass) attraverso il Parco Nazionale nella Val Monastero. A Santa Maria si può decidere se tornare a Sottostelvio (Franzenshöhe) per il Passo Umbrail o per Tubre (Taufers), Prato allo Stelvio, Trafoi.


Gavia, Tour di Madonna di Campiglio
Durata circa 8 ore, distanza circa 380 km

Da Sottostelvio (Franzenshöhe) si raggiunge la SS 38 fino al Passo Stelvio in direzione Bormio. Da qui si prosegue sulla SS 300 verso il Passo Gavia in direzione Fraviano. A Fraviano si percorre la SS 42 del Tonale in direzione Pellizzano. A Pellizzano si continua sulla SS 239 via Campiglio, in direzione Dimaro, si gira a sinistra e si prosegue per Madonna di Campiglio. A Tione di Trento sulla SS 237 si continua alla volta di Bono. Da qui si prende la SS 669 in direzione Bagolino e Breno. Da Breno si prende la SS 42 per Edolo e poi in direzione Mono. Da Mono si raggiunge il Passo del Mortirolo in direzione Mazzo di Valtellina sulla SS 38 per Bormio, Passo Stelvio ed infine Sottostelvio (Franzenshöhe).


Tour della Svizzera
Durata circa 4 ore, distanza circa 214 km

Da Sottostelvio Franzenshöhe si prende la SS 38 per Prato allo Stelvio e si prosegue sulla SP 20 direzione Glorenza. Da Glorenza si procede per Tubre e poi sulla SS 41 verso il confine con la Svizzera in direzione Monastero. Continuando sulla Strada 28 per Fuldera si arriva a Tschiery. A Zernez si gira e si prende la 27 per Brail, Madulain e si arriva a Samedan/Punt Murgal, dove si imbocca la 29 che conduce all'Albergo Ospizio del Bernina. Raggiunto il confine italo-svizzero, si prosegue in direzione Livigno, per deviare verso Trepalle. Da qui si raggiunge Isolaccia: prendendo la SS 301 in direzione Bormioe proseguendo sulla SS 38 per il Passo Stelvio si giunge a Sottostelvio (Franzenshöhe).


Il tour dell'Aprica
Durata circa 5,5 ore, distanza circa 280 km

Il tour della Svizzera può essere ampliato raggiungendo Davos e St.Moritz. Arrivati all'Albergo Ospizio del Bernina si prende la 29 in direzione La Rösa per raggiungere Li Curt. Al confine svizzero si prosegue per Tirano, superando l'Aprica per raggiungere Edolo. Da qui prendendo la SS 42 del Tonale in direzione Ponte di Legno si procede per il Gavia fino ad arrivare a Bormio. Da Bormio si arriva in poco tempo a Sottostelvio (Franzenshöhe) via Passo Stelvio.